Media Tiramisù, il debutto nella regia di Fabio De Luigi

/media/flashcomm?action=mediaview&context=normal&id=689
  • 2858
  • 0
Condividi
  • Admin
  • 712 media
  • Caricato 26 febbraio 2016

Può un dessert come il tiramisù cambiarti la vita? Certo che sì, e non solo come delizia per il nostro palato come ci racconta Fabio De Luigi con questa commedia della quale oltre che il protagonista è anche lo sceneggiatore e il regista.
Il film racconta la storia di Antonio Moscati, rappresentante di prodotti farmaceutici frustrato e tendente al depresso, la cui vita cambia da un giorno all'altro grazie a un tiramisù buonissimo preparato da sua moglie Aurora - Vittoria Puccini - che assolutamente per caso gli permette di conquistare un cliente dopo l'altro, prendendoli letteralmente per la gola, spalancandogli le porte del successo professionale.
La fortuna e i soldi però non sono tutto, ci insegna la morale di Tiramisù, mostrandoci il rovescio della medaglia della nuova vita di Antonio, ormai sicuro di sé e pieno di soldi ma tentato dall'arrivismo e da qualche losco affare al punto di correre il rischio di perdere, oltre alla sua innocenza, anche l'affetto della moglie.
"Non volevo fare un film di denuncia sociale, anche se c'è il ritratto di un mondo pieno di corruzione", ha spiegato Fabio De Luigi alla presentazione della pellicola. "Sono contenta di aver fatto questo lavoro perché fa ridere con eleganza. Insomma un film pulito che mia figlia potrà vedere", ha spiegato invece Vittoria Puccini. E dice bene, perché Tiramisù è un film carino, fa sorridere e riflettere e per una volta, finalmente, dimostra che la commedia può funzionare anche senza volgarità.

Mostra di più

Video CMS powered by ViMP (Professional) © 2018, 2017, 2016, 2015, 2014, 2013, 2012, 2011, 2010