Media BOOKCITY MIlano 2016 - Leggi con noi

/media/flashcomm?action=mediaview&context=normal&id=1119
  • 105
  • 3
Condividi
  • Admin
  • 712 media
  • Caricato 10 novembre 2016

Milano torna Bookcity: la festa dei lettori quest’anno si terrà dal 17 al 20 novembre. “Questa nuova edizione racconta tutta la ricchezza del mondo della lettura che a Milano trova il suo terreno elettivo, non solo per la concentrazione di capacità imprenditoriali ma anche per la fertilità del pensiero creativo che nella nostra città si traduce in autentica passione per i libri, da scrivere e da leggere”, ha spiegato l’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno.La quinta edizione di BookCity verrà inaugurata giovedì 17 novembre al Teatro dal Verme da una delle voci più autorevoli della narrativa turca: Elif Shafak, che rivendica nei suoi romanzi l’indipendenza del racconto dalla politica e dalla realtà, e interviene sui principali giornali di tutto il mondo sulla situazione sociale e politica in Turchia. Shafak riceverà il Sigillo della Città dalle mani del Sindaco di Milano Giuseppe Sala.La manifestazione (di cui ilLibraio.it è media partner) si chiuderà domenica 20 novembre, al Teatro Franco Parenti, con “Clara Sánchez e il valore della verità”. La scrittrice spagnola e Marcello Fois parleranno dell’atteso seguito de “Il profumo delle foglie di limone”, e Isabella Ragonese leggerà dei brani.
La manifestazione dedicata al libro e alla lettura e dislocata in tutta la città, è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano, composta da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri. BookCity Milano, inoltre, è realizzato sotto gli auspici del Centro per il Libro e la Lettura, in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori), l’Associazione Italiana Biblioteche, l’Associazione Librai Italiani e Librerie Indipendenti Milano.Bookcity, come sottolinea un comunicato, coinvolge editori grandi e piccoli, librai, bibliotecari, autori, agenti letterari, traduttori, grafici, illustratori, blogger, lettori, scuole di scrittura, associazioni e gruppi di lettura, il mondo delle scuole e delle università. Si svolge in più giorni e prevede più di 1.000 eventi, incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte di biblioteche storiche pubbliche e private, dalle pratiche della lettura come evento individuale, ma anche collettivo.Piergaetano Marchetti, Presidente dell’Associazione Bookcity Milano, ha sottolineato che la manifestazione “si consolida ulteriormente sia sotto il profilo organizzativo sia sotto quello del radicamento. È sempre più una grande mobilitazione culturale che vuole contribuire alla crescita delle capacità creative e quindi dell’innovazione. Nasce dal basso, raccoglie voci e istanze dei lettori e della filiera del libro. Rappresenta un caso esemplare di collaborazione tra pubblico e privato. Unisce e non divide. È una componente essenziale ormai di una Milano vivace, aperta, coraggiosa che guarda avanti”.Per Achille Mauri, Presidente di BookCity Milano 2016, “il segreto palese di BookCity è questa grandissima voglia di racconto accompagnata da una grande voglia di ascolto. E così diventa uno strumento di crescita collettiva. La novità di quest’anno, i punti cardinali, sta a significare e a confermare l’attitudine di Milano, della Milano che anima BookCity, ad aprirsi verso il mondo”.E veniamo alle principali novità di questa edizione: a partire dalle 18 di sabato 19 novembre fino alle 10 di domenica 20 novembre, al Padiglione Visconti, verrà proposto Le voci della città – Una maratona lunga una notte, un progetto a cura di Daniele Abbado. Una grande maratona di lettura della durata di una notte sul tema de Le Città Invisibili. Al testo-guida di Italo Calvino, seguiranno e si intersecheranno diversi altri testi in cui la città/le città e le persone che la vivono emergono al centro della narrazione. Si alterneranno letture, presenze e interventi musicali, apparizioni che sviluppano le tante suggestioni contenute all’interno del testo di Calvino. L’evento coinvolge varie tipologie di lettori, dai lettori che hanno già aderito al Patto della Lettura, agli stranieri delle comunità internazionali presenti sul territorio, agli studenti, a tutti coloro che spontaneamente si sono candidati per imprestare la loro voce alla lettura in notturna. Il pubblico potrà partecipare a tutta la maratona o assistere a una singola parte. Ingresso libero fino a esaurimento posti. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Teatro alla Scala, la partecipazione delle scuole Civica Paolo Grassi e Civica Claudio Abbado e del Forum della Città Mondo.
Il 20 novembre al Teatro Franco Parenti Il Circolo dei lettori di Torino, in collaborazione con il festival La Grande Invasione, proporrà “L’ora del sesso”, un reading con Francesco Piccolo ed Elena Stancanelli, un modo diretto per raccontare il sesso in sessanta minuti, senza freni e inibizioni.
Ci sarà anche Roberto Saviano, che domenica 20 novembre alle ore 11 presenterà al teatro Carcano il suo nuovo libro, il romanzo La paranza dei bambini (Feltrinelli).Il 19 novembre, grazie a Intesa Sanpaolo, nella cornice delle Gallerie d’Italia di Piazza Scala e della mostra su Bellotto e Canaletto che inaugurerà nei giorni successivi, Luis Sepúlveda – intervistato da Ranieri Polese – affronterà il tema della condivisione, nell’incontro dal titolo “Lo stupore del racconto”. Un tema caro all’autore, che spesso si ritrova nelle sue opere, dove i racconti si fanno strumento di condivisione.
Il 19 novembre al Teatro Litta, Alessandro Baricco affiancherà gli studenti del laboratorio teatrale del Liceo Ginnasio Giovanni XXIII di Bergamo, che hanno partecipato al progetto LAIV della Fondazione Cariplo, in un reading dal titolo “Ulisse e Polifemo”, leggendo alcuni passi tratti dal IX libro dell’Odissea in una performance di lettura espressiva realizzata insieme a Pandemonium Teatro.Il 19 e il 20 novembre al Teatro Franco Parenti ci saranno tre incontri promossi da AcomeA SGR, in cui si andrà alle origini del capitalismo per indagarne le verità, entrando nei meandri delle Banche italiane e infine comprendendo quali sono state le dinamiche dello sviluppo economico del nostro Paese.A quindici anni dalla morte di Maria Grazia Cutuli in Afghanistan, nasce Racconti di guerra, due giornate di dialoghi, testimonianze, proiezioni e fotografie per parlare dei conflitti contemporanei. La rassegna di incontri si articolerà nelle giornate del 19 e del 20 novembre tra Sala Buzzati e ISPI a Palazzo Clerici.

www.bookcitymilano.it

Categorie: Intrattenimento, Eventi
Mostra di più

Video CMS powered by ViMP (Professional) © 2018, 2017, 2016, 2015, 2014, 2013, 2012, 2011, 2010